La l-arginina è un amminoacido.

Anni ed anni di studi hanno permesso di caratterizzare le funzioni biologiche della l-arginina, individuandone alcune di vitale importanza per l’organismo umano.

 

Segue una lista di alcune tra le più importanti funzioni biologiche dell’arginina:

• Sintesi di glucosio in condizioni metaboliche particolari ( gluconeogenesi );

• Sintesi proteica;

• Sintesi di creatina e di altri derivati aminoacidici, fondamentali nell’economia cellulare;

• Detossificazione dei residui azotati ;

• Sintesi di ossido nitrico , fondamentale elemento dotato di potere vasodilatatore;

• Azione immunostimolante;

• Azione antiossidante.

 

MITI

L’arginina e’ famosa per la sua capacita’ di stimolare il gh.

Questo perche’ e’ tra le sue funzioni principali dalla nascita alla puberta’ …

Gli studi presenti sono discordanti e guarda caso gli studi che evidenziano questa importante funzione ( in valori utili ) sono solo studi eseguiti dalle case private di integratori…. Per farla breve.. se il vostro intento e aumentare le produzioni di gh non e’ sull’arginina che dovete puntare..

 

PRODUZIONE DI OSSIDO NITRICO

Qui l’evidenza scientifica si mostra maggiormente a favore .

L’arginina e’ sicuramente parte integrante della produzione di ossido nitrico apprezzabile attraverso la vasodilatazione.
Il consiglio e’ di associarla alla citrullina.( maggior responsabile degli effetti suddetti )

FERTILITA’ MASCHILE

Favorendo i processi antiossidanti e di vasodilatazione, l’arginina apporta un miglioramento della motilità e della qualità degli spermatozoi in pazienti affetti da oligospermia o ipospermia.

 

QUALE TIPO USARE?

In commercio ho perso il conteggio di quante forme di arginina sono vendute e divulgate ognuna come la migliore.
Mi sento di consigliarvene una soltanto

L’arginina alfaketoglutarato da assumere in diverse dosi giornaliere

Ricordate che un assunzione superiore ai 15gr al giorno puo’ causare problemi intestinali.
Molto utile da abbinare alla creatina per migliorarne l’assorbimento essendo un precursore naturale.

 

*estratto dall’ E-Book ”l’integrazione”

ARGININA

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *